La strada che diventò galleria: storia di Via del Traditore

Le mappe antiche di Firenze segnalavano Via del Traditore: un’angusta strettoia nei pressi di Palazzo Medici (oggi Medici Riccardi).

Il nome è nato da un cruento delitto avvenuto nel 1537 in un palazzo che si affacciava su quella via.

Nel palazzo abitava Lorenzo di Pierfrancesco de Medici, discendente del ramo “popolano” della famiglia Medici. Il traditore è proprio lui.

Ma come si è guadagnato questo disonorevole titolo?

Lorenzo nasce a Firenze nel 1514, poi si trasferisce a Venezia e a Roma.

Lo chiamano Lorenzino per la costituzione esile; oppure Lorenzaccio per i comportamenti immorali.

Addirittura nel 1534 decapita alcune statue dell’arco di Costantino per fare un dispetto a papa Clemente VII che è suo parente, figlio di Giuliano de Medici!

Dopo quel triste episodio Lorenzaccio abbandona Roma per Firenze e diventa intimo amico del duca, suo cugino Alessandro de Medici.

Alessandro è un personaggio ambiguo, poco rispettato dai fiorentini per il suo autoritarismo e per la sua nascita illegittima.


L’amicizia però dura poco a causa di una lite patrimoniale


Lorenzo danneggiato nel suo patrimonio personale cova risentimento. Studia la storia romana: si appassiona alla vicenda di Bruto il tirannicida tanto da voler diventare come lui.

La notte tra il 5 e il 6 gennaio 1537 Lorenzaccio invita Alessandro nella sua casa così vicina a palazzo Medici. Il pretesto è un incontro amoroso con una bella dama fiorentina.

Ma al posto della dama Alessandro trova ad attenderlo il cugino e un sicario che lo uccidono.


La cittadinanza è sollevata dalla morte di Alessandro, il detestato duca tiranno.

Ma non può perdonare quel delitto commesso da un parente stretto, da quel novello Bruto fiorentino. .

Così la casa di Lorenzaccio è distrutta e la strada su cui restano i ruderi prende il nome di Via del Traditore.


Nel 1659 Gabriello Riccardi compra Palazzo Medici e lo amplia. Il nuovo Palazzo Medici Riccardi ingloba l’area del vecchio palazzo di Lorenzaccio. Via del Traditore viene trasformata in una galleria coperta per le nuove scuderie. Ora è chiamata Galleria delle Carrozze e ospita importanti mostre. La bellezza dopo il passato oscuro.





Arte e Musei Italia è un Marchio Italiano Registrato

© 2020 by ARTE E MUSEI Italia - info@arteemusei.com

ARTE e MUSEI Italia - Membership