La fontana delle Quattro Stagioni a Milano

Oggi vi raccontiamo la fontana delle quattro stagioni: è una delle più grandi di Milano e ha una storia davvero unica!

Tutto inizia negli anni ‘20 quando nell’antica Piazza delle Armi della città sono in costruzione i capannoni della nuova fiera campionaria.

Nel 1927 i lavori sono quasi terminati ma c’è ancora un problema irrisolvibile: un’area di cantiere più bassa rispetto al resto è sempre invasa dall’acqua a ogni pioggia.

La data dell'inaugurazione si avvicina e nessuna soluzione sembra in grado di drenare l’acqua! Visto che è impossibile eliminarla si decide di utilizzarla per una nuova fontana.

A firmare il progetto è Renzo Gerla, architetto che lavora per il Comune di Milano.

Gerla crea un'imponente struttura di 730 mq con più di cento getti e zampilli. La impreziosisce un eccezionale apparato decorativo: pigne, piramidi, sfere e naturalmente le 4 stagioni, 4 sculture femminili in candida pietra di Vicenza.

Con lo smantellamento della fiera campionaria la fontana delle quattro stagioni attraversa un lungo periodo di abbandono: per anni l’acqua non zampilla più.

Poi negli anni 2000 nasce il progetto Citylife che riqualifica l’ex fiera e ristruttura la fontana nel 2014. Da allora la fontana è uno dei luoghi più amati e instagrammati del nuovo quartiere Citylife.



Arte e Musei Italia è un Marchio Italiano Registrato

© 2020 by ARTE E MUSEI Italia - info@arteemusei.com

ARTE e MUSEI Italia - Membership